giornata della memoria 2020

Sabato 25 gennaio: “L’ODIO DEGLI INDIFFERENTI”, Concerto Tematico di Testimonianza dei CANTOSOCIALE, a ricordo della Giornata della Memoria, che viene celebrata il 27 gennaio di ogni anno in commemorazione delle vittime dell'Olocausto. Approvato con la risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria.

”Oggi c’è voglia di far vedere all’altro che si è più forti, trovo queste forme di rabbia e odio e di tutti i pregiudizi che stanno dietro, preoccupanti per la nostra comunità; questo porta a delle conseguenze gravissime. L’ho già visto, sulla mia pelle. Dilaga poi l’indifferenza che è più colpevole della violenza stessa. È l'apatia morale di chi si volta dall'altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori del mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l'indifferenza.” sen. Liliana SEGRE sopravvissuta,

Sabato 25 gennaio alle ore 20,30 presso la Palestrina in via Don. L. Milani 6, la Biblioteca Civica di Filago in collaborazione con le associazioni locali Ass. Nazionale Combattenti e Reduci, Ass. Nazionale Artiglieri e Ass. Nazionale Alpini, propongono il  Concerto Tematico di Testimonianza dei Cantosociale:

“L’ODIO DEGLI INDIFFERENTI”

STORIE, CANTI, MUSICHE ... per far memoria su DRAMMI DIVERSI: stessi ODI e DEPORTAZIONI. Vaccino perché non succeda MAI PIU'.

Il gruppo dei CANTOSOCIALE partendo dalle parole della senatrice Liliana Segre deportata ad Auschwitz, tra i pochi sopravvissuti rimasti, presenta questo concerto a tema di testimonianza e riflessione in memoria e per tener viva la memoria dell'Olocausto e delle vittime dei Lager per contrastare forme di odio e pregiudizi che oggi stanno sempre più prendendo piede nella nostra società.

CANTOSOCIALE
Piero Carcano: voce, canto, recitazione, kazoo …
Cristian Anzaldi: fisarmonica, chitarra elettrica e acustica, banjo
Vittorio Grisolia: violino, flauto, baghèt, mandolino, armonica a bocca
Davide Buratti: contrabbasso
Gianni Rota: voce, chitarra, flauto, percussioni

Locandina del Concerto Tematico: “L’ODIO DEGLI INDIFFERENTI”

==================================================================== 

GIORNATA DELLA MEMORIA IN ITALIA

L'Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa, nel medesimo giorno, alcuni anni prima della corrispondente risoluzione delle Nazioni Unite: essa ricorda le vittime dell'Olocausto e delle leggi razziali e coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Gli articoli 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000 definiscono così le finalità e le celebrazioni del Giorno della Memoria:

« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.
In occasione del "Giorno della Memoria" di cui all'articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere. »

 

Fonte: Wikipedia.org/wiki